Una risorsa veramente umana

Quando si pronuncia la parola “azienda” l’immagine comune è quella di un gruppo di impiegati ben vestiti che tra scrivanie perfettamente allineate ha a che fare con scartoffie e con il grigiore della città che fa da sfondo.

Team building.jpg

Non tutti però sanno che molte aziende hanno fatto del “team building” un valore aggiunto.

Per team building si intendono, nell’ambito delle risorse umane, una serie di attività finalizzate alla formazione di un gruppo e il significato di formazione è in questo caso ambivalente, da un lato implica la formazione culturale del gruppo e quindi vere e proprie attività formative, dall’altro l’aggregazione di persone che con queste esperienze hanno la sensazione di appartenere ad un team e ad un brand. È così che un impiegato, risorsa fondamentale all’interno di un’azienda, diventa una risorsa umana nel vero senso del termine, tramite esperienze che lo aiutino nella sua dimensione sociale e personale oltre che culturale così da contribuire, all’interno di un’azienda, ad una vera e propria intelligenza collettiva.

All’interno del team building rientrano a pieno titolo le “Dmc” ovvero le “destination management companies”, delle agenzie che si occupano dell’organizzazione di viaggi per privati o di turismo d’affari che diventano esperienze in cui lo scambio e l’interazione con gli altri diventa il punto cardine.

È così che un’azienda valorizza i suoi impiegati, così si realizza la responsabilità sociale d’impresa integrando le preoccupazioni etiche alla visione strategica, perché fare impresa sia motivo di unione e non solo di impegno lavorativo e perché le risorse umane lo siano davvero.


A cura di Martina Cesaroni